La Riflessologia tradizionale cinese è il trattamento dei piedi, delle mani, delle braccia e delle gambe secondo la scuola del Maestro Mak Zi, che nel 500 a.C. ordinò le conoscenze antiche e iniziò una tradizione di trattamento di grande efficacia.

La reflessologia tradizionale cinese è una tecnica manuale di stimolazione dei meridiani e dei punti riflessi che troviamo su mani e piedi e si basa sul principio della corrispondenza, attraverso le fitte terminazioni nervose, tra zone cutanee esterne del corpo umano con gli organi interni. La pressione esercitata sul punto riflesso trasmette uno stimolo attraverso il sistema nervoso; questo stimolo porta ad una riduzione del dolore, migliora l'apporto di sangue, e normalizza le funzioni corporee rilassando corpo, mente e spirito.

La riflessologia, è una metodologia naturale che sostiene secondo lo stesso principio utilizzato dall’agopuntura e dallo shiatsu: ogni organo ha un suo punto corrispondente in altre zone del corpo che, opportunamente sollecitate, agiscono sull’organo stesso spingendolo ad agire con una risposta automatica e involontaria. Sappiamo che il corpo ricerca naturalmente l’equilibrio attraverso le sue capacità auto curative: la Reflessologia fa parte del mondo delle Discipline BioNaturali e si propone di aiutare l’organismo a recuperare il suo profondo equilibrio, spingendolo a rigenerarsi e a ritrovare così l’armonia perduta.

La tecnica viene praticata attraverso un delicata metodologia operativa basata su pressioni statiche e perpendicolari di natura molto simile a quelle esercitate nella metodologia Shiatsu. Si potrebbe anche dire che la Reflessologia tradizionale cinese non è altro che una parte della tecnica Shiatsu appositamente sviluppata per favorire il libero flusso nelle zone che vanno dal gomito alle dita delle mani e dal ginocchio alle dita dei piedi. In questa sotto-tecnica però, gli strumenti utilizzati sono prevalentemente il dito, le pinzature e il pugno; essi stimolano con precise pressioni alcune aree del corpo dove si trovano le terminazioni dei meridiani energetici e le aree riflessogene da stimolare.

Attraverso il tatto i meridiani e i tessuti nervosi vengono liberati dalla congestione e viene così ripristinato il flusso energetico e rimosse le tossine accumulate. La Reflessologia è quindi una tecnica manuale, naturale ed energetica che offre al nostro organismo la possibilità di riequilibrarsi autonomamente, con estrema dolcezza ed armonia.

A cosa serve:

Il principale effetto derivante da questo genere di trattamento è sicuramente il rilassamento con tutte le conseguenze positive che ne derivano. Chi è più rilassato infatti ha una minore propensione ad ammalarsi ed una maggiore capacità di godere della propria vita.

Il corpo, il cuore e la testa ne escono più equilibrati e ci si ritrova pronti ad affrontare ogni giornata con una spinta nuova e con la voglia di assecondare il nostro più profondo sentire, lasciandoci andare alla meravigliosa personalità che ognuno di noi custodisce nel cuore e che troppo spesso non riesce ad esprimere come vorrebbe.

Grazie al trattamento è possibile trovare un sollievo per tutti gli stati di tensione, stress, cattivo umore e ansia che in maniera più o meno accentuata tormentano e appesantiscono le nostre giornate, ma questa metodica naturale è adatta anche a tutti coloro che hanno difficoltà a dormire, a chi lamenta gambe affaticate, dolori alla schiena, problemi allo stomaco o all’intestino e mal di testa.

La Reflessologia tradizionale cinese è inoltre un valido aiuto sia in gravidanza per alleviare alla gestante i disturbi tipici di questo periodo, che dopo il parto per sostenere la madre nel recupero delle forze, favorendo l'allattamento al seno. Il trattamento è estremamente utile per prevenire e curare la depressione post-natale.